Come guadagnare online: idee e opportunità per guadagnare sul web

Fabrizio Nucci
Come guadagnare online

Come guadagnare online? I metodi tra cui scegliere non sono certo pochi, ma non bisogna commettere lo sbaglio di pensare che guadagnare online equivalga a fare soldi senza lavorare e senza far fatica. Si tratta, invece, di individuare strategie efficaci per valorizzare le opportunità che Internet mette a disposizione. Un esempio classico è quello relativo alla scrittura di un blog: come è facile intuire, è un’attività che richiede un impegno costante in termini di tempo, ma che può fruttare guadagni considerevoli. Monetizzare uno spazio sul web è possibile attraverso i banner pubblicitari forniti da Google AdSense. Volendo, poi, si può abbinare il blog a un canale di video su Youtube, in modo da ampliare il proprio pubblico di riferimento.

Youtube è utile per guadagnare online?

A differenza di quello che accadeva in passato, oggi non è complicato monetizzare i video su Youtube: tutto quel che si deve fare e fare clic sulla voce Canale nelle impostazioni del sito, per poi selezionare la voce Monetizzazione. In questo modo si attivano i banner pubblicitari che inizieranno a essere mostrati nella visualizzazione dei video. Come è facile immaginare, più sono le visualizzazioni e più si guadagna. In ogni caso Youtube prevede dei limiti sul fronte della monetizzazione, che può essere attivata unicamente dai canali che sono arrivati a un numero minimo di views. In altri termini c’è bisogno di raggranellare qualche migliaio di visualizzazioni ogni giorno, magari dando vita a contenuti virali. Avere successo grazie a Youtube non è complicato.

Che cos’è Amazon FBA

Amazon FBA è un’opzione davvero preziosa per guadagnare online, una risorsa decisamente di moda nel corso degli ultimi tempi. La sigla FBA sta per Fulfillment by Amazon, e vuol dire in sostanza che tutta la gestione è affidata ad Amazon. A livello pratico significa che si può sfruttare il magazzino di Amazon e approfittare dei servizi offerti dai suoi corrieri in modo semplice ed efficace: tutto quel che bisogna fare è spedire la merce, per poi andare sul pannello di controllo per redigere le schede prodotto. I vantaggi che vengono offerti da questo sistema sono molteplici, sia per l’ottimizzazione dei tempi che dal punto di vista della riduzione dei costi. Il servizio ha un costo di circa 40 euro al mese a cui bisogna aggiungere le commissioni. Ovviamente per utilizzare Amazon FBA è necessario avere un prodotto da vendere. Per trovarlo si può fare riferimento ad Alibaba, un sito cinese che raccoglie tutti i fornitori più importanti del Paese: il meccanismo, in sostanza, è quello di comprare gli articoli all’ingrosso e in seguito rivenderli attraverso Amazon. Guadagnare in apparenza è facile, ma c’è da tenere conto della concorrenza con gli altri venditori.

Perché non scrivere un ebook?

Se si ha una notevole esperienza in un determinato ambito si può pensare di scrivere un ebook: i prodotti digitali di questo genere riscuotono un grande successo su Internet, e non a caso sono sempre di più coloro che comprano sul web. Ecco, quindi, che ci si può rivolgere ad Amazon per mettere in vendita l’ebook, ricordando di applicare un prezzo non troppo elevato. In alternativa si può avviare un e-commerce sul proprio sito. Ancora, una ulteriore opzione consiste nel mettere l’ebook su ClickBank o su un altro network di affiliazione.

Alla scoperta del dropshipping

Anche il dropshipping è un’attività a cui affidarsi per fare soldi online. Si tratta, in buona sostanza, di porsi come mediatori tra i fornitori e i clienti. Per prima cosa è necessario aprire uno store virtuale: il consiglio è di servirsi di Shopify, che è uno strumento già equipaggiato per il dropshipping. A questo punto è possibile cominciare a esporre gli articoli che si è interessati a vendere. Nel momento in cui un utente compirà un acquisto dallo store, il prodotto in questione verrà comprato per suo conto su AliExpress o su un altro sito fornitore. Questo invierà l’articolo all’acquirente, e la differenza rappresenterà il guadagno di cui si potrà beneficiare. Shopify, tra l’altro, mette a disposizione un elenco di fornitori potenziali: è per questo motivo che dopo che un utente ha eseguito un ordine dallo store, in automatico viene inoltrata al fornitore una richiesta.

dropshipping

Diventare popolari sui social network

I social network mettono a disposizione un ampio ventaglio di opportunità a chi le sa sfruttare. Il bello di Instagram, Facebook e simili è che, almeno in teoria, non servono requisiti speciali per diventare famosi: basta trovare una nicchia di riferimento e pubblicare contenuti che possano essere apprezzati dal pubblico. D’altra parte l’influencer marketing è una vera e propria branca del marketing, una tendenza decisamente in voga in grado di offrire numerosi vantaggi. Per creare dei contenuti virali occorre conoscere i gusti delle persone: una volta conquistata una certa popolarità, la stessa può essere venduta al miglior offerente. Per esempio se si possiede un canale su Youtube si può specificare nella descrizione che si è disposti a fare pubblicità. Lo stesso si può fare su Instagram, in attesa di essere contattati da aziende e privati che saranno disponibili anche a offrire un compenso per i servizi erogati. Ma come si può monetizzare in concreto? Per esempio realizzando dei video da mettere su Youtube con la descrizione che include il link del cliente. Per quel che riguarda Instagram, invece, è sufficiente pubblicare delle storie o delle foto con riferimenti al brand. Non sembra niente di troppo difficile, vero? Gli influencer su Instagram sono sempre di più, e non occorre certo avere milioni di follower per acquisire questo ruolo. Anzi, sono sempre più apprezzati i cosiddetti micro influencer, che si rivolgono a nicchie ben precise, anche se composte da poche migliaia di persone.

Lavorare come freelance

Guadagnare online vuol dire, in sostanza, lavorare da casa come freelance. A seconda delle proprie competenze ci si può cimentare nelle attività più diverse. Chi si intende di programmazione, per esempio, può pensare di creare dei plugin o dei temi per WordPress o per altri Content Management System. In alternativa ci si può proporre come copywriter. Lo stesso dicasi per lo sviluppo di app per desktop e smartphone. Una volta creata, l’app può essere caricata su Google Play o sull’Apple Store: ovviamente tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, vale a dire la necessità di una formazione accurata nel campo della programmazione. Lo smart working facilita l’acquisizione di clienti attraverso la Rete per una grande varietà di mansioni, dai traduttori ai web designer, passando per i grafici e i web marketers. Ci sono anche dei siti ad hoc che mettono in contatto la domanda con l’offerta: uno di questi è UpWork, consigliato soprattutto a chi sa padroneggiare la lingua inglese. In generale, per lavorare da casa la padronanza di uno o più idiomi stranieri è sempre utile. Ciò è vero anche nel caso in cui si abbia in mente di vendere delle foto o dei video. Envato Market è un ottimo marketplace da questo punto di vista, ma tra gli altri è prezioso anche iStockPhoto.

Come guadagnare online con l’affiliate marketing

L’affiliate marketing è un’altra delle soluzioni che meritano di essere prese in considerazione da chi vuole sapere come guadagnare online. Questa forma di marketing è strutturata in modo da consentire la vendita di prodotti così da ottenere una commissione per ciascuna delle vendite effettuate. Un esempio di programma di affiliazione è quello di Amazon. Può accadere che il proprietario, il cosiddetto Merchant, applichi delle restrizioni; se ciò non avviene, comunque, i prodotti possono essere promossi come e quando si vuole, per esempio su Youtube, attraverso un blog, sfruttando la pubblicità a pagamento, usando i social network, e così via. Anche in questo caso, il guadagno è direttamente proporzionale alle vendite che si è in grado di generare. Builderall è un altro programma di affiliazione che si può ritenere piuttosto remunerativo, ma tra gli altri vale la pena di citare Max Bounty e ClickBank.

Vendere tutorial e corsi online

Un mercato che sta conoscendo una grande ascesa è quello dei tutorial e dei corsi online: in questo caso per altro si può approfittare di margini di guadagno decisamente elevati. Negli Usa c’è chi addirittura è diventato milionario in questo modo, usando piattaforme come Udemy. Ma come funziona? In pratica chi è competente in un certo campo ha la possibilità di insegnare e diffondere il proprio sapere tramite dei video. Oltre a Udemy ci sono tante altre piattaforme che consentono di uploadare filmati che possono essere venduti online al prezzo che si vuole. A livello internazionale meritano di essere menzionate Envato e Skillshare, mentre in Italia occorre citare Life Learning e Corsi. Su Udemy ci sono corsi in tutte le più diffuse lingue del mondo; se si accetta di lasciare al sito una percentuale dei guadagni, inoltre, si può beneficiare di un servizio di promozione dei propri video. E non è tutto, perché è previsto anche un programma di affiliazione in base al quale è possibile vendere prodotti altrui.

I sondaggi online

I sondaggi online permettono a chi risponde di guadagnare da casa online, ma è bene essere consapevoli che i ricavi sono davvero miseri. Certo, la difficoltà di questo compito è davvero minima, ma non sempre vale la pena di investire tempo per ottenere buoni spesa o premi in denaro quasi ridicoli. I sondaggi costituiscono una modalità di guadagno che è aperta a chiunque e che ha il pregio di non presupporre alcuna abilità particolare. Non servono competenze tecniche, e tutto ciò di cui si ha bisogno è un dispositivo connesso a Internet con il quale compilare i sondaggi. Vanno bene un pc, uno smartphone o un tablet: dopodiché non rimane altro da fare che rispondere ai quesiti che vengono posti. A volte si tratta di domande relative ai consumi e alle abitudini di acquisto, ma i temi possono essere i più vari, dai farmaci che si assumono ai film visti al cinema, dai gioielli comprati alle auto che si possiedono. Da dove arrivano questi sondaggi? Semplice: le aziende sono interessate a conoscere i gusti e le preferenze dei consumatori, in modo da modificare i propri servizi e i propri prodotti. Ecco, quindi, che le risposte che si forniscono ai sondaggi non sono solo una fonte di guadagno per chi risponde, ma anche un modo per incidere sui prodotti che verranno messi in vendita in futuro. Ci sono anche siti di sondaggi che mettono a disposizione piccoli lavori da portare a termine seconda la dinamica dei mystery-client. Per esempio, può essere richiesto di ottenere un preventivo per un certo operatore telefonico.

trading online

Il trading online

Non può certo mancare il trading nella rassegna di attività a cui ci si può dedicare se ci si interroga su come guadagnare online. Deve essere chiaro, però, che quando si parla di investimenti finanziari non ci si può improvvisare esperti da un giorno all’altro, ma è necessario partire da una formazione molto solida ed utilizzare un broker affidabile, come ad esempio Capital Seven. Per altro ci sono numerosi corsi disponibili sul web che consentono di conoscere tutte le specifiche del settore. Quello del trading online è un business in costante ascesa, ma non è né un gioco né una scommessa: gli investimenti sbagliati possono causare perdite molto ingenti. Se si è dei neofiti o comunque si è alle prime armi, però, ci si può affidare al copy trading, un sistema che permette di ricopiare le operazioni effettuate dai cosiddetti guru, cioè i trader più bravi: sono quelli che guadagnano di più. Per iniziare consigliamo di provare Bitcoin Revolution o Bitcoin Future. Ovviamente tutto questo avviene con il consenso dei trader che vengono copiati, che concedono tale opportunità al fine di ricavarne un guadagno. Basta ripetere gli investimenti dei trader migliori per diventare ricchi, dunque? Assolutamente no, perché probabilmente la loro propensione al rischio è diversa da quella di un trader che si sta avvicinando per la prima volta a questo settore e magari ha a disposizione un budget più ridotto da investire. Insomma, va bene lasciarsi allettare dalle occasioni del trading online, ma a condizione di non considerarlo una fonte di ricchezza immediata e sicura.

Fabrizio Nucci

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Next Post

Ecco come guadagnare da casa e ottenere una rendita fissa

I metodi che ti permettono di guadagnare da casa sono davvero tanti, ma ovviamente molto dipende dal tuo livello di esperienza e dalle competenze che puoi mettere sul tavolo. Per esempio, se hai una certa abilità nello sviluppo di applicazioni hai l’opportunità di lavorare direttamente dalla tua cameretta, ottenendo profitti […]
uomo che lavora