Recensione Pepperstone: tutto ciò che devi sapere sul broker

PepperStone trading

PepperStone

Il mercato del trading online sta vivendo un momento d’oro. Sebbene il settore rimanga ad oggi di nicchia, sono sempre più le persone che si avvicinano al trading cercando fortuna sui mercati finanziari. Questa espansione ha portato ad un fisiologico aumento del numero dei broker, per arrivare oggi una quantità tale da renderne complicata la scelta.

Sebbene l’utilizzo di un broker di qualità non equivalga automaticamente a dei guadagni nel trading, vien da sé che se si vuole entrare a far parte di quella piccola percentuale di operatori che guadagnano con stabilità sui mercati finanziari non si possa prescindere da un intermediario finanziario affidabile, che possa al contempo offrire condizioni vantaggiose ma anche sicurezza ed affidabilità.

Oggi, la redazione di ForzaTrading.com vi propone la recensione di Pepperstone, un broker che negli ultimi anni si è ritagliato un suo spazio nel mercato di riferimento, e che ad oggi può contare su una clientela numerosa ed in rapido aumento.

REGISTRATI ORA

Introduzione

Partiamo da una breve descrizione della società. Il broker ha sede a Londra, ma si dirama in due società: Pepperstone Australia e Pepperstone UK. Come si può intuire dal nome, la prima è registrata in Australia, mentre la seconda in Inghilterra ed in Galles, e non offre i suoi servizi ai trader provenienti dagli Stati Uniti o dal Belgio.

Per quanto riguarda le garanzie sull’operato dell’azienda, gli operatori che vogliano fare trading con Pepperstone dormire sonni tranquilli sapendo che l’attività di della divisione UK viene monitorata dalla Financial Conduct Authority, il più importante ente al mondo per la supervisione dei broker finanziari. Pepperstone Australia è invece soggetta al controllo da parte dell’ASIC, l’Australian Securities and Investment Commission.

Nonostante la sua residenza british, la società è stata fondata nel 2010 a Melbourne, in Australia, da un team di trader esperti che volle proporre al pubblico una soluzione in grado di offrire allo stesso tempo dei costi contenuti, un’esecuzione rapida, ed un supporto clienti che fosse in grado di soddisfare la propria clientela.

Operare dall’Italia

I trader italiani che vogliono fare trading con Pepperstone, dovranno passare dalla succursale inglese della società, e sottostare alle normative europee, che fra le altre disposizioni contemplano:

  • Garanzia sui depositi, che fornisce un’assicurazione in grado di restituire fino a 85,000£ in caso di insolvenza del broker. Questa soglia è piuttosto generosa, non solo per via dell’entità media dei conti aperti con i broker, solitamente molto più bassa di questa cifra, ma anche per la maggior portata rispetto alla copertura dei broker italiani, che non superano i 20,000€.
  • Segregazione dei fondi. Un’attività imposta dalle legislazione europea, che obbliga la società a tenere separati i fondi del cliente da quelli di proprietà del broker. Queste disposizioni hanno carattere cautelare, e mirano a proteggere gli utenti in caso di fallimento del broker, eventuale scenario nel quale nessun creditore avrebbe quindi diritto a rivalersi sul denaro dei clienti che facciano trading con Pepperstone. Nel caso di questo intermediario, i fondi vengono depositati presso Barclays.
  • Protezione saldo negativo. A seguito dell’aggiornamento delle normative ESMA del 2018, i broker europei hanno l’obbligo di applicare tutte le misure necessarie a far sì che nessun cliente possa perdere un ammontare di denaro superiore rispetto a quello depositato.

Le piattaforme offerte

PepperStone platform

Capita non di rado che un trader scopra delle offerte convenienti presso altri broker, ma scelga comunque di rimanere con il proprio intermediario finanziario per non rinunciare alla familiarità acquisita nel tempo con la su piattaforma di trading. Ebbene, le possibilità che la stessa cosa accada ad un cliente intenzionato a fare trading con Pepperstone sono davvero esigue; sebbene la società non possa disporre di una sua piattaforma proprietaria, l’offerta messa a disposizione è sicuramente generosa, e contempla non solo l’immancabile MetaTrader4, ma anche la MetaTrader5 e cTrader.

Aprire un conto con Pepperstone

Aprire un conto ti risulterà semplice e veloce. La procedura non richiederà più di 15 minuti, e può essere iniziata in qualsiasi momento passando per il sito di Pepperstone, portale dalle caratteristiche decisamente user-friendly.

Tutto ciò che bisogna fare è inserire i propri dati anagrafici, completare un veloce questionario sull’idoneità al trading online, e fornire un documento di identità accompagnato da una prova di residenza che non sia più vecchia di 3 mesi.

Quale conto scegliere?

Così come la clientela della stragrande maggioranza degli intermediari finanziari più importanti, anche chi fa trading con Pepperstone potrà scegliere fra conti diversi, con diverse caratteristiche.

  • Il conto Razor, per chi dovesse preferire una commissione fissa di 2,60$ più uno spread. Per i trader particolarmente attivi sui mercati finanziari, con dei volumi molto alti in termini di controvalore negoziato, il broker applica dei bonus aggiuntivi come report avanzati e gestori conto dedicati, nonché l’accesso a diversi sconti e rimborsi, per un risparmio totale che può arrivare a sfiorare il 45% sulle commissioni.
  • Il conto Standard, adatto a coloro che preferiscono un profilo commissionale interamente basato sullo spread, ma maggiorato di un pip rispetto a quello del conto Razors.
  • Conto Swap-Free, pensato per i clienti che desiderano portare avanti la propria attività osservando i principi della Sharia. Questo conto non prevede interessi, ma prevede ugualmente quasi tutti i vantaggi riservati ai clienti Pepperstone che tradano con gli altri conti. Il deposito minimo è di 200 dollari.

REGISTRATI ORA

Quali valute posso utilizzare?

L’apertura di un conto Pepperstone può essere portata a termine con 4 diverse valute:

  • Dollari Americani (USD)
  • Euro (EUR)
  • Sterline (GBP)
  • Franchi Svizzeri (CHF)

E’ importante ricordare che al momento dell’apertura di un conto sceglieremo anche la valuta con la quale operare tramite la nostra piattaforma.

Qualora il deposito dei fondi dovesse avvenire in una valuta diversa rispetto a quella con la quale abbiamo aperto il conto, il broker provvederebbe immediatamente alla conversione del nostro saldo, applicando quindi un costo commissionale per questa procedura. A meno che non vogliate farvi carico di queste spese, è bene assicurasi che ci sia un match fra la valuta con cui avete aperto il conto, ed il vostro deposito.

Voglio fare pratica: è possibile?

pepperstone pratica

Per i trader meno esperti, che si stanno avvicinando a questo settore con molto ottimismo ma con ancora tanti dubbi, Pepperstone mette a disposizione un conto virtuale con il quale fare pratica prima di cimentarsi sui mercati finanziari con il proprio denaro. I conti demo possono essere aperti in pochi minuti, rimangono attivi per 30 giorni, e sono disponibili sia per le piattaforme MetaTrader che con la cTrader,

Il controvalore virtuale di questi conti è di 50,000€, ed i tempi di esecuzione degli ordini piazzati a mercato sono esattamente gli stessi che ci si dovrebbe aspettare con un conto real. L’azienda ha pensato a tutto in modo che l’esperienza della demo possa ricalcare fedelmente le condizioni del trading con Pepperstone con denaro reale.

REGISTRATI ORA

Depositi e Prelievi

Una volta aperto un conto Pepperstone, potrete decidere se provvedere al deposito dei fondi per la vostra attività tramite Carta di debito/credito Visa o MasterCard, oppure bonifico bancario. Solitamente, i bonifici bancari rappresentano l’opzione più navigata, ma anche quella che comporta i tempi di attesi più lunghi, che possono protrarsi fino a 4 giorni. I depositi tramite carta sono invece istantanei. Oltre a Visa e MasterCard, il conto può essere rimpolpato tramite:

  • Paypal
  • POLi
  • China Union Pay
  • Skrill
  • Neteller
  • Qiwi
  • Fasapay

Approfondimento sulla cTrader

PepperStone etrader

Come abbiamo già detto, non è possibile fare trading con Pepperstone con una piattaforma proprietaria, ma il broker ripiega efficacemente su altri tre software molto popolari, fra cui la cTrader. Questa piattaforma è stata sviluppata dalla società Spotware, ed è accessibile sia da browser, nella sua versione web, che tramite client desktop. Può anche essere utilizzata da mobile, tramite le App dedicate per Android ed iOS.

Ora, di fronte alla possibilità di tradare sia da browser che tramite desktop, dovrete fermarvi un secondo a pensare alle vostre esigenze operative. La versione web è sicuramente più “snella” ed agile, ma proprio per questo risulta decisamente meno flessibile e poco adatta alle esigenze dei clienti più precisi.

In ogni caso, sia che vogliate optare per la cTrader browser che per il client, potrete cimentarvi tanto nel trading automatico quanto in quello manuale.

Qualora non aveste mai sentito parlare di trading system, vi rimandiamo alla nostra guida sui software di trading automatico.

Professionale ed efficiente

L’interfaccia del client è riesce a distribuire le innumerevoli funzionalità della piattaforma in un layout intuitivo. Nonostante la grande varietà di opzioni e di strumenti, non ci vorrà molto prima di acquisire familiarità con la cTrader, che non ha nulla da invidiare alle più blasonate colleghe Metatrader4 e Metatrader5.

Molto spesso si tende a sottovalutare l’importanza di un’interfaccia chiara, ma è stato provato che la mancanza di familiarità con la piattaforma tende a generare delle perdite monetarie, specie nei trader di minore esperienza. Assicuratevi, prima di fare trading con Pepperstone, di conoscere i vostri strumenti.

REGISTRATI ORA

Strumenti finanziari su Pepperstone

PepperStone finanziari

L’offerta di strumenti finanziari rappresenta sicuramente un parametro di grande rilevanza quando si tratta di valutare un broker. Dopotutto, a poco servono delle piattaforme user friendly e delle condizioni allettanti se non possiamo sfruttarle per la compravendita degli strumenti che desideriamo trattare.

Fortunatamente, Pepperstone risponde presente quando si tratta di opzioni disponibili. In particolare, l’offerta del broker è molto generosa con i trader interessati all’attività sul mercato del Forex, con ben 70 coppie di valute disponibili e spread a partire da 0 pips, per rendere più semplice l’osservazione e lo sfruttamento operativo delle correlazioni Forex. La leva su questi strumenti finanziari può arrivare fino a 1:500 per i clienti istituzionali, ma i retail dovranno comunque sottostare alle nuove disposizioni ESMA, che prevedono un limite al leverage fino ad un massimo di 1:30.

Grazie ai CFD, i clienti potranno anche cimentarsi nel trading sui principali indici azionari globali, materie prime e criptovalute.

L’offerta Cripto di Pepperstone

Nel novero degli strumenti finanziari proposti dal broker, troviamo anche le valute digitali. Oltre all’immancabile Bitcoin, grazie a Pepperstone si può fare trading su Bitcoin Cash, Litecoin, Dash ed Ethereum, con una leva finanziaria di 1:2 per i clienti retail e di 1:5 per l’utenza professionale.

Spread, costi, ed orari di trading

Come molti altri broker della sua caratura e portata di clienti, Pepperstone predilige un assetto commissionale che si basa principalmente sugli spread e quindi sul controvalore tradato dei clienti, piuttosto che sulle commissioni fisse, che rimangono comunque sia applicate scegliendo con determinate tipologie di conto.

Gli spread sono davvero esigui, e la media varia fra 1 e 2 pips, ovviamente a seconda delle coppie di valute scelte.

Gli orari di mercato sono conformi alle normative che regolano i mercati stessi. La maggior parte dei mercati che abbiamo elencato, è disponibile per il trading 24 ore su 24, 5 giorni a settimana.

REGISTRATI ORA

Focus sul leverage

pepperstone leverage

Fino al 2018, i clienti di qualsiasi caratura potevano aprire un conto con un broker ed usufruire di una leva anche superiore all’1:400, a prescindere dalla loro località. Tuttavia, a partire dall’agosto del 2018, l’ESMA ha decretato l’entrata in vigore di nuove normative con le quali si è voluto dare un netto giro di vite al respiro della leva finanziaria.

Come conseguenza di queste misure, Pepperstone può continuare ad offrire una leva di 1:500 solamente ai clienti professionali, mentre per l’utenza retail il leverage massimo è di 1:30, accessibili su alcuni cambi valutari.

Assistenza Clienti

Il customer service è uno dei particolari più sottovalutati nell’analisi di un broker, e molto spesso risulta bistrattato anche degli intermediari finanziari stessi. Ciò nonostante, è essenziale avere un punto di riferimento che possa aiutare i clienti a risolvere qualsiasi problema nel quale si possa incappare, specialmente nella prima fase della loro carriera da trader, quando anche i più piccoli dubbi possono necessari del supporto di uno staff esperto ed affidabile.

Fortunatamente, ai clienti che abbiano aperto un conto trading con Pepperstone, questo broker offre un servizio di assistenza fra i migliori del mercato, attivo 24 ore su 24 tramite telefono e posta elettronica E’ inoltre accessibile dal sito principale, tramite la live chat, 24 ore al giorno.

Conclusione

Come abbiamo ripetuto a più riprese per tutta la recensione, la scelta di un buon broker è cruciale per la riuscita della vostra attività di trading. Purtroppo, l’aumento delle persone interessate al trading ha fatto sì che l’offerta di intermediari finanziari si sporcasse di molte società inadatte alle esigenze degli operatori più seri, per sfociare a volte in delle vere e proprie truffe.

Con Pepperstone, avrete la garanzia di star tradando con un broker serio, regolamentato dai più affidabili enti di controllo del pianeta, e con una gremita base di clienti. Che voi siate interessati al trading sul Forex, sugli indici azionari, sulle materie prime o sulle criptovalute, non rimpiangerete di aver scelto il trading con Pepperstone.

REGISTRATI ORA

Approfondisci

<<ETORO>>

<<FP MARKETS >>

<<FINAXIS>>

Fabrizio Nucci